Piazza Navona: dentro lo stadio Domiziano

Capodanno Roma 2015 - piazza NavonaPiazza Navona è una piazza di Roma caratterizzata da atmosfere altamente suggestive grazie alla sue fontane e alla presenza di innumerevoli artisti di strada. In principio, ai tempi dell’Antica Roma, era lo stato Domiziano che fu fatto costruire dall’ imperatore Domiziano nell’85 e nel III secolo fu restaurato da Alessandro Severo. Era lungo 276 metri, largo 106 e poteva ospitare 30.000 spettatori. Lo stadio era adornato con numerose statue, tra cui quella di Pasquino, collocata nell’omonima piazza accanto a Piazza Navona.

La fontane e le chiese

Particolarmente affascinante è la Fontana dei Quattro Fiumi , collocata al centro della piazza e che rappresenta il Danubio, il Gange, il Nilo e il Rio della Plata. E’ stata ideata e scolpita da Gian Lorenzo Bernini tra il 1648 e il 1651, su commissione di Papa Innocenzo X. A questa fontana si lega una leggenda la quale narra che, a causa della rivalità tra il Bernini e il Borromini, altro grande maestro dell’arte barocca, la statua del Rio del Plata tenga un braccio alzato per ripararsi da un eventuale crollo del campanile o della cupola della chiesa di Sant’Agnese in Agone, quest’ultima opera proprio del Borromini. Si tratta tuttavia di un evidente anacronismo storico, poiché la fontana fu realizzata tra il 1648 e il 1651, mentre la chiesa di Sant’Agnese in Agone fu iniziata dal Borromini non prima del 1652.

Quest’ultima è dedicata a Sant’Agnese, una giovane donna che morì nello stadio di Domiziano. La facciata della chiesa, caratterizzata dal suo arretramento nella parte centrale e dalle parti laterali curve, è in mezzo ai due campanili, entrambi culminanti con una copertura conica recante delle croci. Nella facciata, priva di decorazioni all’infuori delle ghirlande fra le lesene, si aprono tre portali, con il centrale più grande rispetto agli altri. La cupola, opera di Giovanni Maria Baratta (tamburo) e di Carlo Rainaldi (lanterna), è decorata alla base da coppie di pilastri corinzi alternate ai finestroni rettangolari.
Piazza Navona ha anche altre due fontane: la fontana del Moro e la fontana del Nettuno. Di rilevante interesse è Palazzo Pamphilj che venne edificato nel 1630 e che dal 1920 ospita l’ambasciata del Brasile in Italia.

Gli artisti di strada

Una particolarità di Piazza Navona sono gli artisti di strada. Passeggiando per la piazza è possibile imbattersi in ritrattisti, cantanti e musicisti. Durante le festività natalizie, inoltre, vengono allestiti diversi banchetti dove si possono acquistare addobbi, giocattoli e prodotti artigianali.